Tag

, , , , , , , , ,

foto 2

Il rientro dalle vacanze di Natale, soprattutto se accompagnato da partenze e distacchi dagli affetti più cari, è sempre difficile. Lascia quell’amaro in bocca, quella saudade, come direbbero con un termine azzeccatissimo i portoghesi, che è difficile togliersi di dosso, che resterà appiccicata fino a quando la routine non prenderà il sopravvento e lascerà poco spazio alla malinconia. A pensarci bene, ho sempre sopportato meglio il rientro dalle vacanze estive anche quando ero al di là della cattedra…forse perché il sole settembrino e l’aria leggermente frizzante davano la voglia di ricominciare, di rimettersi in gioco, di ripartire, insomma. Le fredde giornate di gennaio, invece, dopo le feste, l’allegria e il calore degli amici ritrovati, non mi hanno mai aiutata tanto…soprattutto poi quando ci sono i famosi distacchi da dover sopportare…con quelli proprio ho un pessimo rapporto.

E allora, per darmi un po’ di carica e combattere la saudade, ho deciso di tornare in cucina e aprire il bellissimo regalo di Natale di mia sorella Noemi: il libro “Croissant e biscotti” di Luca Montersino. Tra le tante favolose ricette, oggi una mi ha colpito più delle altre: quella degli assabesi, bellissimi (e buonissimi) frollini al cacao da accompagnare con un thé o un caffè caldo, per scaldarsi un po’ il cuore e riprendere un po’ di carica…A proposito…un caffè caldo è proprio quello che ci vuole per farmi tornare la voglia di riaprire i libri!!!

Per gli assabesi ho seguito fedelmente la ricetta del maestro Montersino, ma ho sostituito l’olio essenziale di arancio con dell’aroma alla mandorla che, a mio parere, si sposa bene con il cacao.

Ingredienti

  • 400 gr di farina 00
  • 275 gr di burro
  • 225 gr di zucchero a velo
  • 15 gr di miele
  • 60 gr di uova intere
  • 20 gr di tuorli
  • 40 gr di cacao amaro
  • 1 baccello di vaniglia
  • 1 gr di sale
  • qualche goccia di olio essenziale alla mandorla

Preparazione

foto 1Montare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero a velo. Aggiungere poi il miele, l’olio essenziale alla mandorla, le uova, i tuorli e il sale. A parte setacciare la farina e il cacao e, gradatamente, aggiungere le polveri al resto degli ingredienti.Inserire il composto così ottenuto in un sac à poche con bocchetta rigata e formare sulla placca da forno degli anelli di media grandezza.Cuocere a 190 gradi per 12 minuti.Il risultato è davvero ottimo! Questi biscotti hanno un sapore delizioso e sono molto fragranti. Li ho divisi in dei sacchetti da regalare alle amiche…e il primo, ovviamente, è per mia sorella che mi ha regalato questo bellissimo libro…e che avrà un urgente bisogno di biscotti anti-saudade!!!!!

Annunci